Buena Vista Social Club in concerto alla Casa Bianca

Buena Vista Social Club
Buena Vista Social Club

Merito della recente distensione dei rapporti fra Cuba e USA, la famosa band musicale cubana Buena Vista Social Club, si esibirà alla Casa bianca, davanti al presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, in occasione di un ricevimento, cui sarà invitato anche l’ambasciatore cubano a Washington, organizzato in occasione del Mese della Cultura Ispanica.

Buena Vista Social Club era il nome di un club dell’Avana, dagli anni ’40, riservato ai neri, durante gli anni della dittatura di Fulgencio Batista y Zaldívar.
Dopo la vittoria della rivoluzione nel 1959 e la conseguente apertura alle nuove forme artistiche, chiusero molti luoghi legati al passato fra cui anche lo stesso club.

Alla fine degli anni novanta, quasi 40 anni dopo, Juan de Marcos González, direttore del gruppo Sierra Maestra, decise di mettere insieme un’orchestra che riunisse la storia e gli elementi più brillanti della musica tradizionale cubana, la Afro-Cuban All Stars.
Ne derivò il progetto “Buena vista Social Club” che oltre a musicisti più recenti comprendeva molti nomi dell’epoca della musica cubana negli anni Quaranta, alcuni ormai purtroppo scomparsi, come il cantautore Compay Segundo (maestro dell’armonico, una chitarra a sette corde di sua invenzione), il cantante Ibrahim Ferrer (un tempo considerato il Nat King Cole di Cuba, che viveva facendo il lustrascarpe), il cantante Manuel “Puntillita” Licea, la cantante Omara Portuondo, José Antonio “Maceo”, il cantautore Pío Leyva, Raúl Planas, il trombettista Manuel “Guajiro” Mirabal, Javier Zalba (flauto, clarinetto e sax), il contrabbassista Orlando López Cachaíto ed il pianista Rubén González.

I “Buena vista social club” sono ora impegnati nella loro ultima tournée che tocca le più importanti città del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *